lovato costruzioni & restauri

Bonus casa 2020.
Novità e conferme con la Legge di Bilancio

Bonus Facciate, Riqualificazione energetica, Sismabonus, Ristrutturazioni Edilizie, Bonus Mobili e Verde, l’elenco degli incentivi fiscali previsti per tutto il 2020, a sostegno del comparto casa per chi effettua lavori di rinnovo della propria abitazione. Di seguito nel maggior dettaglio i contenuti della manovra:

  • Sconto in fattura: valido solo per gli interventi più importanti.
    Rivisto il testo del D.L. 63/2013 in tema di sconto in fattura, che concedeva al contribuente di optare per un contributo diretto pari all’ammontare della detrazione, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi. Tale meccanismo, a partire dal 01.01.2020 rimarrà possibile solo per i lavori di ristutturazione importante di primo livello, eseguito su parti condominiali per importi pari o superiori a Euro 200.000.

  • Ecobonus
    La detrazione IRPEF/IRES per gli interventi di risparmio energetico viene prorogata al 31.12.2020, nella misura del 65%. Tale beneficio compete sia ai privati che alle società commerciali, cui fanno capo gli obblighi di pagamento tramite bonifico bancario e la comunicazione ENEA per mezzo di tecnico qualificato.

  • Ristrutturazioni Edilizie
    Confermato il bonus fiscale al 50% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, su un limite massimo di spesa di Euro 96.000, per singola unità immobiliare. Vige l’obbligo di pagamento dei lavori tramite bonifico bancario e la comunicazione ENEA (quest’ultima solo nel caso in cui l’intervento abbia una “valenza energetica”).

  • Sismabonus
    Detrazione per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche sulle parti strutturali dell’edificio o direttamente collegate ad esso. La percentuale dell’incentivo fiscale varia dal 50 al 70 o 80% per le singole unità, sino al 75 o 85% nel caso di condomini, in funzione della riduzione del numero di classi di rischio sismico. La spesa massima agevolabile è di Euro 96.000, ripartita in 5 quote annuali.

 
  • Bonus Mobili e Arredi
    Confermato nella misura del 50% anche il bonus per l’acquisto di mobili e grandi elettodomestici di classe non inferiore ad A e A+, da destinare ad arredo degli immobili oggetto di ristutturazione. Il beneficio viene riconosciuto su un importo massimo dei lavori di Euro 10.000, ripartito in 10 quote annuali.

  • Bonus facciate
    Novità per gli interventi finalizzati al restauro della facciata esterna-inclusi quelli di sola pulitura e tinteggiatura- che potranno beneficiare di una detrazione d’imposta pari al 90% della spesa, ripartita in 10 quote annuali. Gli edifici ammissibili dovranno essere situati nelle zone A e B.
    Se i lavori influiscono dal punto di vista termico o interessano oltre il 10% dell’intonaco della superficie lorda dell’edificio allora si dovranno rispettare i requisiti di trasmittanza indicati dal D.M. 26.06.2015.

  • Verde
    Detrazione IRPEF del 36% sulle spese sostenute per gli interventi di sistemazione di giardini, terrazze e parti comuni. L’importo massimo ammissibile dei lavori è fissato in Euro 5000, ripartito in 10 quote annuali

Subscribe
Resta aggiornato sulle ultime notizie.

Share on linkedin
Share on email